Kit viaggio per pelli sensibili

Chi ama viaggiare non rinuncerebbe a nulla purché riesca a raggiungere la propria meta e a godersi il viaggio, ma a volte, soprattutto durante l’estate, quando il caldo e il sole non danno tregua, veniamo sorpresi da spiacevoli inconvenienti: pelle arrossata, eczemi, irritazioni cutanee e molto altro.

Per questo motivo abbiamo pensato di offrire alcuni utili consigli per i viaggiatori dalla pelle sensibile.

Chi ha la pelle sensibile spesso si ritrova a dover contrastare problemi come secchezza, sensazione di fastidio e prurito. La pelle sensibile è una particolare tipologia di cute che rispetto a quella normale, produce meno lipidi e quindi tende a desquamarsi e difficilmente riesce a tollerare l’applicazione di prodotti come profumi, trucchi oppure creme. Non è una questione di ipersensibilità e né tanto meno di allergie. Solitamente, la pelle sensibile ha delle reazioni a varie sostanze in quanto si tratta di una cute che ha una condizione strutturale anomala e di conseguenza, crea dei problemi in varie situazioni. Coloro che viaggiano spesso ad esempio, per lavoro o per svago e hanno la pelle sensibile, sono costretti molto spesso ad avere sempre con sé un kit da viaggio per la pelle sensibile.

Come comportarsi per curare la pelle sensibile

Chi deve affrontare le sofferenze legate alla pelle sensibile, deve portare sempre con sé il latte detergente o sapone in modo tale da tenere la pelle idratata. Scegliere i prodotti giusti significa puntare sul mondo del naturale, in modo tale da riuscire a ripristinare quelle che sono le condizioni ideali dell’epidermide.
Non è possibile utilizzare prodotti aggressivi, né struccarsi e lavarsi più volte al giorno. La pelle infatti deve avere tutto il tempo necessario per riuscire a rigenerare i lipidi che servono per formare una sorta di scudo protettivo dagli agenti esterni, in particolare contro il sole, sulla pelle.
La cosa migliore è quella sempre di scegliere creme viso di alta qualità. Bisognerà scegliere prodotti specifici emollienti ricchi di burri vegetali e oli vegetali. Si può puntare su delle creme magari alla karité, con olio di soia, di oliva, avocado e germe di grano. La cosa fondamentale è scegliere pochi ingredienti ma tutti biologici o comunque che siano certificati da un punto di vista della loro produzione.

Per quanto concerne invece il trucco, per le donne che hanno pelle sensibile, è bene scegliere – anche in questo caso – prodotti naturali che non irritino la pelle e che non vanno a creare ulteriori episodi di secchezza o di desquamazione. Bisogna anche lavorare con cura per struccarsi in modo tale da idratare la pelle nella maniera più corretta ed evitare qualunque tipologia di irritazione. E’ per questo opportuno avere sempre con sé un kit da viaggio. Si tratta di una selezione di alcune creme per pelli sensibili, ma anche prodotti per il contorno occhi, per le mani e per combattere la presenza dell’ invecchiamento cellulare che la pelle sensibile tende a velocizzare.

Migliorare la salute della propria pelle rispettandola

La pelle sensibile è molto soggetta ai cambi di stagione. Per cercare di tenere sotto controllo ed evitare la presenza ad esempio, di dermatite atopica o di impurità, la cosa migliore è quella di curarla passo dopo passo. È importante nutrirla, arricchirla e proteggerla.

Questo vale sia per gli agenti atmosferici come il vento, il sole oppure l’inquinamento, ma anche da alimentazione che potrebbe peggiorare le criticità. Coloro che si trovano a dover affrontare i fastidi della pelle sensibile, devono anche chiedere talvolta l’aiuto di uno specialista che potrà consigliarvi al meglio.

Con un po’ di accortezza però la pelle sensibile può essere trattata in maniera naturale e costante. Portare sempre con sé un kit da viaggio per pelli sensibili significa prendersene cura e in qualunque posto ci si trovi, senza correre il rischio di peggiorare alcune i problemi, magari con i cambiamenti climatici inaspettati o fattori di stress che vanno ad influire sulla salute della vostra epidermide.